Ricerca prodotti


I brand distribuiti

VUOI DIVENTARE RIVENDITORE?

Sei interessato a diventare rivenditore di uno o più dei nostri brand? Contattaci

Archivio Newsletter

Triggersmart

Sport, natura, eventi: Con TriggerScout PIR sei in prima linea






Il TriggerScout PIR è un dispositivo a infrarossi con sensore compatto passivo che utilizzabile in molti progetti fotografici e video. TriggerScout PIR rileva il calore di soggetti in movimento a una portata massima di 20 metri facendo scattare la fotocamera o la videocamera a cui è collegato. Il dispositivo può essere utilizzato con una grande varietà di fotocamere e videocamere, sia digitali sia a pellicola.

Il sensore TriggerScout PIR può essere collegato direttamente alla presa della fotocamera per lo scatto a distanza oppure alla centralina MCT-1, che offre la possibilità di regolare la sensibilità dei sensori e di ritardare l’attivazione del dispositivo di cattura. TriggerScout PIR offre anche la scelta tra una gamma di esposizioni singole o di scatti in continuo a determinati intervalli di tempo. Il PIR può essere utilizzato con scatto singolo o in continuo, in funzione delle impostazioni della fotocamera.


La gamma di sensibilità PIR è fino a 20 metri, secondo le condizioni di temperatura ambiente. Grazie alla tecnologia all’avanguardia con cui è stato realizzato, TriggerScout PIR è affidabile nella maggior parte delle condizioni ambientali.
Il cuore del sistema è costituito da un unico modulo PIR compatto. Il cono di sensibilità può essere anche di soli 6 °. Quando un corpo in movimento (in genere fauna selvatica) si sposta nella zona di rilevamento, il PIR si attiva grazie al calore emanato e fa scattare la fotocamera o un dispositivo TriggerSmart.

Il kit comprende un supporto per montare TriggerScout PIR nel terreno o su qualsiasi superficie morbida. Inoltre sono incluse le coperture contro le intemperie, i cavi/adattatori e un deflettore per restringere il cono di sensibilità da 10 ° a 6 °.

TriggerScout PIR rende la vita più facile ai fotografi e agli operatori video nel catturare immagini che normalmente sarebbero molto difficili o impossibili da realizzare in ambito naturalistico, nello sport, negli avvenimenti e nella videosorveglianza.

Il “punto ottimale”

La creazione di un “punto ottimale” offre un maggiore controllo dell’area di ripresa. Questo si ottiene con l'aggiunta di un secondo TriggerScout e funziona con il primo e secondo TriggerScout PIR solo facendo scattare l’otturatore quando entrambe le zone sono attivate.

NOTA: Questa funzione è disponibile aggiungendo un secondo dei nostri dispositivi:  TriggerSmart, TriggerBeam  Pro o un altro TriggerScout PIR.

Caratteristiche

Portata massima: 20 metri

• Selezione intervallo: sensibilità piena, ½ e ¼

• Ritardo dello scatto: fino a 10 msec (1/1000sec)

• Cono di sensibilità del IR: 10 gradi o 6 gradi

• Lunghezza d’onda: 1400 nm

• Connessione alla fotocamera: diretta o atraverso unità di controllo TS

• Alimentazione: 2 x batterie AAA o via sistema di controllo TriggerSmart

• Autonomia: oltre 100 ore con buone batterie


Il kit TriggerScout PIR
1. 1x custodia impermeabile
2. Modulo TriggerScout PIR
3. Deflettore PIR 6°
4. Jack adattatore da 2,5 a 3,5 mm
5. 1x supporto
6. cavo otturatore dal 3,5 a 2,5 mm